fbpx

ACTIVE
L’unica ceramica al mondo per pavimenti e rivestimenti antinquinante e battericida certificata ISO.

Perché ACTIVE 2.0? Cosa è cambiato?

Schermata 2020-04-09 alle 12.02.58

Miglioramento di tutte le proprietà fotocatalitiche

Grazie all’uso del biossido di titanio drogato con argento, Active 2.0 mantiene tutte le proprietà fotocatalitiche con una maggiore efficienza rispetto al prodotto Active di prima generazione.

Schermata 2020-04-09 alle 12.03.02

Attività antibatterica anche al buio

Grazie alla presenza dell’argento, le nuove lastre ceramiche Active 2.0 sono antibatteriche anche in condizioni di scarsa illuminazione e al buio.

Active 2.0 è attivo con tutti i tipi di batteri, anche su quelli antibiotico-resistenti (MRSA) molto pericolosi per l’uomo e purtroppo in continuo aumento in tutto il mondo.

Schermata 2020-04-09 alle 12.03.06

Proprietà fotocatalitiche anche con luci LED

nico materiale industriale al mondo, Active 2.0 possiede tutte le proprietà fotocatalitiche non solo con luci UV o solare, ma anche con luci LED.

SOSTENIBILITÀ
AMBIENTALE

Active 2.0 viene prodotto facendo particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Come tutti i materiali da costruzione, anche Active 2.0 emette inquinanti durante la sua produzione. Nella tabella a lato è possibile osservare i dati quantitativi di emissione degli ossidi di azoto (NOx) per i principali materiali da costruzione.

Cosa hanno di diverso i prodotti Active? appena iniziano a lavorare “mangiano gli NOx”. All’inizio lavorano per ripulire ciò che hanno emesso. Dopo tale periodo i prodotti Active lavorano per il nostro benessere continuando a pulire l’aria degradando i principali inquinanti.

Grazie ad una maggiore efficienza, Active 2.0 in soli 2 anni compensa ciò che viene emesso per la sua produzione, continuando poi a degradare gli inquinanti presenti nell’aria, per sempre.

Materiali per la costruzione emissioni di NOx che produce
la realizzazione di 1 m2
Anni necessari per compensare
le emissioni di NOx
Parquet 22gr NON RECUPERABILE
Lastre di cemento 28gr NON RECUPERABILE
lastre di ceramica classiche 32gr NON RECUPERABILE
Active con tecnologia spray 34gr 7 anni *
Active con tecnologia a stampa digitale 32gr 4 anni *
Active 2.0 33gr 2 anni *
Tavola disegno 1

Elimina il 99,99% dei batteri

con cui entriamo in contatto, compresi i batteri resistenti agli antibiotici (MRSA).

Grazie al processo di ossidazione indotto dalla fotocatalisi, Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ distrugge i batteri che entrano in contatto con la superficie.

Da oggi Active 2.0 funziona anche al buio e in presenza di luci LED grazie all’utilizzo combinato di biossido di titanio e argento che ne potenzia e migliora le performance battericide.

Tavola disegno 2

Depura l’aria

dalle sostanze inquinanti presenti: NOx e SOV (sostanze organiche volatili).

Active 2.0 è in grado di degradare le principali molecole inquinanti (NOx, SOV etc..) in modo più efficace e potente grazie all’utilizzo della tecnologia digitale che permette una distribuzione più omogenea del biossido di titanio sulla superficie delle lastre ceramiche. Inoltre la presenza dell’argento sul TiO2 (prodotto brevettato) permette ad Active 2.0 di essere efficiente anche con illuminazione LED.

Tavola disegno 3

Super-Idrofilia

Rimozione dello sporco facilitata e conseguente riduzione dell’utilizzo di detergenti aggressivi e costosi.

Active 2.0 è una ceramica fotocatalitica e grazie a questa proprietà lo sporco aderisce meno alla sua superficie facilitandone la pulizia. Questa proprietà, chiamata self-cleaning, permette quindi di pulire le superfici con semplice acqua e detergenti blandi, evitando quelli più aggressivi che sono in genere tossici e più costosi.

Tavola disegno 4

Benefici della fotocatalisi

Ambienti più confortevoli grazie alla rimozione degli odori.

Active 2.0 è in grado di degradare le principali molecole responsabili del cattivo odore in modo più efficace e potente grazie all’utilizzo della tecnologia digitale, che permette una distribuzione più omogenea del biossido di titanio sulla superficie delle lastre ceramiche, alla presenza dell’argento, opportunamente aggiunto al TiO2 micrometrico da sempre utilizzato in Active Clean Air and Antibacterial CeramicTM.

LA TECNOLOGIA
DIGITALE

PER ACTIVE 2.0

L’inquinamento dell’aria che respiriamo è fonte di disagio e malattie e sempre più spesso viviamo in città dove il tasso di inquinamento è sempre più elevato.

Non va meglio negli ambienti interni: una stima a livello mondiale considera che nei paesi industrializzati l’uomo passi oltre 18 ore della sua giornata in spazi confinati come uffici, palestre, scuole, luoghi di ritrovo e ovviamente interni domestici.

Le ultime rilevazioni analitiche hanno mostrato un dato inquietante: anche all’interno dei nostri edifici sono presenti gli stessi inquinanti riscontrabili all’esterno, ma addirittura in quantità superiori come si può vedere dal grafico a piramide riportato qui a fianco. Le cause possono essere molteplici: dall’utilizzo di materiali di finitura che rilasciano sostanze nocive per anni, all’utilizzo di prodotti per la pulizia e per l’igiene personale, oltre all’inquinamento esterno che penetra all’interno attraverso porte, finestre e sistemi di condizionamento e aerazione.

Perché Active? Active è un’applicazione che viene effettuata all’interno degli stabilimenti di Iris Ceramica Group a caldo (680°C) e trasforma la semplice ceramica in un prodotto fotocatalitico che lavora per il benessere dell’uomo.

Perché Active 2.0? Active 2.0 non usa il semplice biossido di titanio, bensì un nuovo catalizzatore messo a punto appositamente nei laboratori di ricerca dell’Università di Milano e brevettato. Il biossido di titanio viene drogato con argento e messo sulle lastre ceramiche con deposizione digitale.

Questo permette una migliore efficienza grazie alla maggiore omogeneità delle particelle di TiO2 sulla superficie ceramica (vedi foto scattate al microscopio elettronico ad alti ingrandimenti sotto).
Inoltre la presenza dell’argento permette di avere un nuovo materiale che lavora anche sotto luci LED e consente l’attività antibatterica anche al buio.

SELF CLEANING CON ACTIVE 2.0

Tra le proprietà fotocatalitiche più ricercate nei pavimenti e rivestimenti ceramici, il self-cleaning (autopulizia – minore adesione dello sporco) è quello che maggiormente interessa designer ed architetti.

Progettare un edificio con un rivestimento che mantenga inalterati i colori nel tempo e la possibilità di eliminare le operazioni di manutenzione negli anni costituiscono la garanzia di Active 2.0.

Nelle 4 immagini a fianco viene riprodotta la simulazione su un edificio reale: la White Tower, un magnifico palazzo fronte mare a Lignano Sabbiadoro (UD). La prima immagine rispecchia la realtà della superficie chiara e pulita. Ma come reagireste se dopo qualche anno la superficie si trasformasse in un grigio sempre più cupo dovuto a inquinamento e polveri sottili?

Active 2.0 possiede la proprietà chiamata super-idrofilia che funziona grazie alla presenza del TiO2 fissato ad altissime temperature e digitalmente sulla  superficie delle lastre in ceramica tecnica. Lo sporco non aderisce in modo permanente alla superficie del rivestimento e la pioggia è così in grado di rimuovere polvere e sporcizia garantendo un rivestimento i cui colori restano inalternati nel corso del tempo.

CONTATTACI
PER MAGGIORI INFORMAZIONI SU ACTIVE 2.0

Seleziona l'azienda di tuo interesse

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.